Articoli

Benvenuti alla Spa Carlo Poma: piste di jogging, cibi dietetici e corsi anti-fumo

MANTOVA. Più magri, più atletici e soprattutto liberi da fumo e alcol. Il Carlo Poma si prende cura di chi cura, cioè dei suoi dipendenti. Come? Anche promuovendo l’attività fisica, l’alimentazione corretta e convincendo il personale a liberasi di ogni sorta di dipendenza come fumo e alcol.

Il percorso è tracciato, nel vero senso del termine, visto che tra i padiglioni del Carlo Poma sta nascendo una pista di jogging segnalata con tanto di cartellonistica dove sarà possibile fare sport nelle pause di lavoro restando all’interno del complesso ospedaliero. Ed è proprio dall’intensificazione dell’attività fisica e sportiva in generale che parte il progetto Whp (Workplace Health, Promotion – Aziende che promuovono la salute) voluto da Regione Lombardia finalizzato a diffondere un corretto stile di vita tra i dipendenti degli ospedali.

Per il momento si parte con le iniziative per i dipendenti del presidio di Mantova anche se la promessa è quella di estendere il progetto anche gli altri ospedali. I progetto è stato presentato ieri mattina al Poma insieme a Iom (Istituto Oncologico Mantovano), associazione Nordic Walking e Cao Mantova.

 

 

TUTTE LE INIZIATIVE

Dal camice alla tuta. Per quanto riguarda l’attività fisica sarà possibile fare sport anche restando in ospedale, seguendo il percorso jogging che si snoda tra i padiglioni, segnalato da apposita cartellonistica. Il gruppo di cammino promosso dalla struttura di Diabetologia in collaborazione con Agad (Associazione Giovani Diabetici) offrirà la possibilità di svolgere un'attività motoria strutturata e regolare in compagnia. Attivo anche il Nordic Walking sperimentale per un gruppo di venti dipendenti. I dipendenti con problematiche croniche di natura osteoarticolare saranno indirizzati all'attività fisica adattata con programmi di riabilitazione e mantenimento personalizzati. Grazie alla tessera Cao (Circolo Aziendale Ospedalieri) anche acquisti a prezzi scontati in negozi di articoli sportivi, palestre e piscine e nella sezione intranet dedicata al Whp saranno segnalate le migliori app per scaricare i contapassi sul proprio smartphone.

Più magri più sani. Ecco le inizitive legate ad una sana alimentazione. Ai distributori automatici si potrà scegliere frutta e yogurt, alimenti ipocalorici e con pochi grassi, facendosi guidare dai poster con indicazioni sull'alimentazione corretta affissi nelle aree ristoro. E' previsto un corso online per capire quali sono le corrette porzioni da assumere. Il personale addetto alla ristorazione riceverà una formazione ad hoc. Una campagna informativa in mensa orienterà i dipendenti verso una dieta equilibrata, con locandine illustrative e messaggi promozionali riportati sulle tovagliette. Piatti e adesivi con colori diversi a seconda del cibo aiuteranno inoltre a scegliere il menu adatto. I professionisti della Medicina del Lavoro saranno a disposizione all'ingresso della mensa nella giornata dedicata all'alimentazione corretta. Le operatrici in gravidanza saranno facilitate nell'allattamento al seno grazie ad opuscoli informativi e baby pit stop che verranno realizzati in ospedale.

Stop a fumo e alcol. Un regolamento specifico disciplinerà il consumo di alcolici e tabacco all'interno dell'Azienda Ospedaliera. Per chi intende liberarsi dalle dipendenze è attivo un counseling motivazionale con il supporto del personale della Medicina del lavoro. Un questionario somministrato ai professionisti durante la visita di sorveglianza sanitaria, consentirà di individuare i soggetti a rischio dipendenza indirizzandoli all'ambulatorio dedicato. Sono state inoltre attivati un numero di telefono e un indirizzo mail dedicati alla segnalazione di iniziative in corso, alla richiesta di informazioni e alla raccolta di suggerimenti.

Informazioni aggiuntive