Articoli

Nel weekend c'è la gita nel colon

Dalla Gazzetta di Mantova - Festivaletteratura 2015

Nel weekend c'è la gita nel colon

In occasione del Festivaletteratura, l'Asl scende in campo per la prevenzione: in piazza Martirti c'è un gonfiabile che riproduce l'organo e ci aiuta a tenere distanti le malattie.

MANTOVA. In occasione del Festivaletteratura, l’Asl di Mantova sarà presente in piazza Martiri con un colon gonfiabile per promuovere l’adesione alla campagna di screening dei tumori colo rettali; tale campagna viene offerta ai cittadini di Mantova, in età compresa tra 50-69 anni, dal 2005 e rappresenta un importantissimo strumento per la prevenzione dei tumori.
Alla manifestazione partecipano il Dipartimento di Prevenzione Medico e le Aziende Ospedaliere che, a contratto con l’ASL, effettuano le colonscopie di screening: Azienda Ospedaliera C. Poma, Ospedale San Pellegrino, Casa di cura San Clemente e Ospedale di Suzzara. L’Istituto Oncologico Mantovano, IOM, è partner fondamentale dell’iniziativa e ha dato il proprio patrocinio.
Sabato 12 e domenica 13, dalle 9 alle 20, sarà possibile effettuare una visita guidata all’interno del colon gonfiabile, che è stato gentilmente prestato all’Asl dal Joint Research Centre, Istituto di Ricerca Europeo con sede ad ISPRA (VA). Personale sanitario specializzato sarà disponibile per illustrare la riproduzione della mucosa intestinale e delle diverse forme di alterazioni patologiche che possono essere intercettate e curate grazie allo screening. La struttura del colon gonfiabile è di dimensioni tali da poter essere attraversato fisicamente, come si può comprendere dall’immagine qui riportata.
Durante il soggiorno di questa struttura in Piazza Martiri, per entrambe le giornate, sarà possibile anche assistere a brevi relazioni/colloqui con personale medico, che sarà a disposizione della popolazione che verrà a visitare il colon. Sarà anche l’occasione per condividere, con chi ne fosse interessato, alcuni consigli e suggerimenti rispetto ai corretti stili di vita che, insieme alle campagne di screening, sono strumenti essenziali per la prevenzione dei tumori. L’Asl sarà attrezzata per poter prendere appuntamenti per effettuare il test di screening (ricerca sangue occulto fecale) e per distribuire materiale illustrativo e promozionale, sempre riguardante i benefici dello screening.

Informazioni aggiuntive