Rete provinciale per le cure palliative

  • Print

Patto di collaborazione tra ospedali e associazioni: in due anni seguiti quasi duemila pazienti

 

Nasce il dipartimento interaziendale della cure palliative. Hospice, ospedali, strutture socio-sanitarie del territorio e assistenza domiciliare si mettono in rete per garantire una risposta più efficace. Da tempo ci si stava lavorando e oggi la grande rete delle cure palliative è diventata una realtà. Garantire la continuità nel percorso del malato e della sua famiglia nel passaggio dalla fase di cronicità a quello della terminalità, coinvolgendo i soggetti erogatori delle cure palliative all'interno della la rete locale di cure palliative costituita. Questa la finalità del dipartimento interaziendale cure palliative della provincia di Mantova. La fase di partenza, con il coordinamento del direttore generale dell'Asl Mauro Borelli e del direttore generale dell'Azienda Ospedaliera Luca Filippo Maria Stucchi, ha previsto l'insediamento del comitato del dipartimento composto da un nutrito gruppo di specialisti in rappresentanza di tutti gli attori coinvolti nell’assistenza.

Nel territorio dell'Asl di Mantova sono attivi numerosi enti e strutture che si occupano specificamente di cure palliative ai malati terminali: la struttura complessa di Cure Palliative dell'Azienda Ospedaliera Carlo Poma con un hospice sanitario e l'assistenza specialistica territoriale; l'hospice socio- sanitari San Pietro di Castiglione delle Stiviere; l'hospice socio- sanitario dell'Asp Villa Carpaneda di Rodigo; l'assistenza domiciliare integrata - cure palliative erogata da soggetti accreditati con contratto con l'Asl di Mantova; ospedale di Suzzara; gli Sherpa Onlus: il Cammino Srl; fondazione Scarpari Forattini Onlus; Vivisol Srl.

Ventotto, complessivamente, i posti letto a disposizione. Nel corso del 2012 e 2013 sono stati seguiti quasi duemila pazienti tra hospice e cure palliative domiciliari.

(dalla gazzetta di Mantova del 19.12.2013)

 

 

 

Con Delibera n. 340 del 6/12/13 il Direttore Generale  dell’ASL di Mantova ha individuato, nell’ambito del Comitato ed Esecutivo del Dipartimento Interaziendale e Funzionale di Coordinamento della rete locale delle Cure Palliative quale Referente delle Organizzazioni di volontariato attive a livello locale, l’Associazione Istituto Oncologico Mantovano (IOM-Onlus), nello specifico nella persona del suo Presidente.