Iom, un anno di aiuti ai malati oncologici

  • Print

 

Mantova, 17 gennaio 2018 – Comunicato stampa

RICERCA, FORMAZIONE E ASCOLTO: UN ANNO CON IOM

A SOSTEGNO DEI MALATI ONCOLOGICI E DEI LORO FAMILIARI

 

L’associazione di volontariato, con i suoi 80 volontari, collabora da anni

con la struttura Cure Palliative e la struttura Oncologia dell’ASST di Mantova

 

 

A conclusione dell’esercizio 2017 IOM-Istituto Oncologico Mantovano traccia il bilancio della sua attività di accoglienza,  accompagnamento, ascolto e sostegno finanziario dei progetti di ricerca e cura, che ha consentito un concreto miglioramento della qualità di vita dei pazienti oncologici e dei loro familiari. Si sintetizzano di seguito le molteplici iniziative attuate in sinergia con la Direzione Strategica dell’ASST  di Mantova.

PROGETTI DI STUDIO,  RICERCA E  CURA

Trapianto autologo di cellule staminali periferiche in pazienti oncoematologici IOM ha finanziato anche per il 2017 il contratto annuale libero professionale del medico Paolo Ricci, già trapiantologo all’Università di Bologna, come consulente. Per l’attuazione del progetto è necessaria la messa a punto, da parte del Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale del Poma, di metodiche correlate, lo IOM ha finanziato un incarico professionale a una biologa impiegata a tempo pieno in questo rilevante progetto di ricerca.

Laboratorio Estetico Continua il servizio di consulenza estetica, nella sede dell’associazione, destinato alle donne provate dalle cure oncologiche, con l’obiettivo di aiutare a riacquistare benessere, recuperare fiducia nell’aspetto fisico, valorizzare la bellezza, potenziare l’energia e la forza psichica. Il servizio, gratuito, si svolge su appuntamento telefonico (0376.223502).

Ricerca di schemi di desensibilizzazione Al fine di potenziare l’attività di ricerca finalizzata a perfezionare il sistema di premedicazione che permetta la creazione di una temporanea  tolleranza alla somministrazione di chemioterapici a pazienti non diversamente trattabili, è stato finanziato un incarico annuo a un medico specialista in allergologia e immunologia clinica.

Nordic Walking Accertato che la attività fisica svolta secondo una precisa tecnica (Nordic Walking)  è  convalidata anche in sede di medicina riabilitativa, IOM ha proseguito la sinergia con l’associazione Nordic Walking di Mantova che opera con personale qualificato in favore dei pazienti oncologici con particolare riguardo alle donne operate al seno. Per aderire a tale attività è possibile contattare la referente istruttrice Flavia Ferrari al 347 4234337.

 

PIANO DI COLLABORAZIONE CON LA STRUTTURA CURE PALLIATIVE

IOM, quale Onlus di riferimento, ha assicurato un costante sostegno a tutta l’attività della struttura.  Gli interventi più rilevanti nel corso del 2017 sono stati :

- donazione di ausili e presidi per la umanizzazione delle degenze in hospice;

- donazione di presidi (carrozzine, sollevatori, letti, materassi e così via) destinati al miglioramento della qualità di vita dei pazienti assistiti a domicilio;

- interventi diretti di finanziamento dei piani di formazione del personale sanitario (corsi extra aziendali, partecipazione convegni).

- contratto con una  psiconcologa. Alla professionista è stato affidato il coordinamento del progetto laboratorio estetico e della attività  divulgativa delle Cure Palliative

- finanziamento delle attività diversionali (attività assistita con animali, musicoterapia, arteterapia e così via) finalizzate a valorizzare il tempo del ricoverato in hospice.

- manutenzione dei giardini in precedenza realizzati dallo IOM  attorno la palazzina dell’hospice per una fruizione dei ricoverati e loro familiari.

- sponsorizzazione di eventi finalizzati al potenziamento e alla crescita nella sensibilità sociale dei temi oggetto dell’attività delle Cure palliative (Festival Letteratura, Cinema Carbone, Giornata del Ricordo, Convegno ASTCP e così via).

PIANO DI COLLABORAZIONE CON LA STRUTTURA ONCOLOGIA

Di seguito gli interventi di sostegno più rilevanti della struttura, rispetto alla quale lo IOM è onlus di riferimento:

-       donazione alla Radioterapia di dispositivi per posizionare e immobilizzare il paziente  eliminando i possibili movimenti involontari durante l’erogazione della terapia radioterapica;

-       donazione di un secondo apparecchio per la prevenzione dell’alopecia causata dall’infusione di farmaci chemioterapici. Tale presidio utilizza una unità refrigerante a cui sono collegati due caschi in silicone all’interno dei quali scorre un liquido che mantiene la temperatura costante a – 4° C;

-       donazione di televisori per il completamento dell’arredo in tutti i locali della struttura

-        finanziamento di un contratto annuale  professionale per un Medico oncologo, al fine di migliorare il livello di funzionamento della Struttura.

 

ATTIVITÀ  DI  VOLONTARIATO

Gli 80 volontari IOM attualmente operativi svolgono i se servizi di: accoglienza front office del day hospital e dell’ambulatorio di follow up dell’Oncologia; accoglienza, ascolto dei pazienti e loro familiari, distribuzione del te in Oncologia e Cure Palliative.

Anche il 2018 vedrà lo IOM impegnato in nuove sfide  in piena sintonia con le strutture ospedaliere dell’ASST. Si assicura inoltre la continuità nell’impegno dei volontari così importante sul piano del supporto ai pazienti  oncologici e loro familiari, reso possibile dal generoso contributo dei tanti che ne apprezzano  l’attività e ai quali va il ringraziamento dello IOM a nome di tutta la collettività.