La nuova legge sul fine vita

La legge, appena approvata, sembra assumere un orientamento che supera il tradizionale paternalismo, senza cadere negli eccessi di una autonomia assoluta, ma promuove l’efficacia della relazione di cura grazie a scelte condivise… poiché, è bene ricordarlo, la medicina è relazione di cura in cui fondamentale è imparare a leggere l’umanità e le sue sofferenze. Se il processo del morire e la morte non sono puri dati biologici, ma eventi essenzialmente umani e dunque personali e relazionali, ogni loro disconoscimento rappresenta una negazione del valore inestimabile della persona.
Autonomia e relazione, sollecitudine e soggettività, possono, allora, diventare fecondo terreno di incontro clinico, culturale e sociale. In particolare, la pianificazione anticipata e condivisa delle cure ha luogo quando il malato soffre di una patologia cronica, caratterizzata da inarrestabile evoluzione con prognosi infausta, di cui ha piena consapevolezza; il malato condivide con il medico che lo sta curando quali trattamenti siano coerenti con il suo progetto di vita e quali siano da attuare quando non sia più in grado di esprimersi, coinvolgendo, se lo desidera, i familiari. La Legge non si focalizza unicamente sui trattamenti da attuare o rifiutare, ma sottolinea la necessità di un percorso relazionale al termine del quale il malato si assicura il diritto a morire con dignità.
Attraverso questo evento si vuole conoscere meglio la legge, appena approvata, senza cadere negli eccessi di una autonomia assoluta, ma promuovere l’efficacia della relazione di cura grazie a scelte condivise.

 

PROGRAMMA >> Scarica la versione originale

9:00 Le opzioni etico-antropologiche della Legge 219/2017 |
Enrico Furlan

9.45 Un diritto a servizio della relazione di cura? Elementi “critici” della l. n. 219/2018 | Mariassunta Piccinni
10.30 Applicazione della Legge sul fine vita in cure palliative |
Laura Rigotti

11:15 Testimonianza | Beppino Englaro

12:00 Intervento assessore welfare Mantova | Andrea Caprini

12:45 - 13:00 Discussione
Questionario Gradimento | Chiusura lavori

RESPONSABILE SCIENTIFICO
Laura Rigotti - Direttore Struttura Complessa Cure Palliative ASST Mantova e 
Direttore Dipartimento Interaziendale Funzionale Cure Palliative ATS Val Padana

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
Ghidini Sonia Struttura Risorse Umane | Area Valorizzazione, Sviluppo e Formazione del Personale | 
ASST Mantova | 0376 464238 |
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


MODALITA' D'ISCRIZIONE ALL'EVENTO

L'iscrizione sarà possibile accedendo al portale della Formazione di ASST Mantova con le credenziali personali
Clicca qui

Al convegno sono stati assegnati 1,2 crediti ECM

L'Iniziativa è accreditata anche per Avvocati: n. 2 crediti formativi

 

 

 

 

 

 

Informazioni aggiuntive