Vivere bene per vivere più a lungo grazie allo Iom

dalla Voce di Mantova del 30 gennaio 2020

Riconoscimento da parte dalla Regione

Vivere bene per vivere più a lungo grazie allo Iom

Un riconoscimento che suggella le iniziative per il trentennale di attività. È il premio #mai soli conseguito daIOM - Istituto Oncologico Mantovano.

Il riconoscimento, giunto alla terza edizione e riservato dalla Regione Lombardia alle associazioni di volontariato che operano in ambito sanitario e sociosanitario, giunge per la prima volta a Mantova.
Nei suoi primi trent’anni di vita, l’associazione ha visto l’adesione di circa 350 volontari, tutti assoldati dopo aver superato un corso di preparazione e formazione a cura di Iom stessa.
Oggi l’associazione conta 85 volontari di cui 65 quotidianamente presenti, a turni, nei reparti di Oncologia e Cure Palliative del Poma.
Quest’anno se ne aggiungeranno altri dodici, tra cui due giovani di 19 e 21 anni.
“Le iniziative per il trentennale si concluderanno il 7 febbraio alle ore 17 nella sala degli Stemmi quando verrà presentato il libro ‘Il tempo e i tempi della memoria’ che racconta la nostra attività, dando voce ai volontari e ai pazienti che abbiamo incontrato”, ha dichiarato Attilio Anserini, presidente dello Iom.
In occasione della ricorrenza, l’associazione ha lanciato anche il Progetto Benessere all’interno della propria sede nell’ospedale mantovano che prevede il rilancio del Laboratorio di estetica oltre alla creazione di due nuovi servizi: un Centro di ascolto e i Gruppi di auto aiuto.
“L’apporto dei volontari è fondamentale per questo anche noi supportiamo l’associazione nel percorso di inserimento e di formazione continua dei candidati”, ha detto Raffaello Stradoni, direttore dell’Asst Mantova “il loro supporto è ancora più prioritario nei casi dei bambini. Tutti i pazienti se vivono bene vivono più a lungo”.

Tiziana Pikler

Additional information