PSA, PCa3, biopsia prostatica: quale ruolo?

PSA, PCa3, biopsia prostatica: quale ruolo?

Il Giornale della Previdenza dei Medici e degli Odontoiatri
Anno XVI – n° 3-2011
Pag. 19-20
www.enpam.it

PSA, PCa3, biopsia prostatica:
quale ruolo?

di Mauro Dimitri (*)

Il tumore della prostata è il tumore più comune nell’uomo, e nella maggior parte dei casi è asintomatico. In Italia il tumore della prostata ha un’incidenza del 12% e ogni anno si registrano 42.804 tumori con 9.070 decessi. Circa 23.000 nuovi casi vengono scoperti ogni anno e di questi il 20% è già allo stadio di metastasi. La prevenzione primaria può essere realizzata attraverso una corretta alimentazione (soprattutto povera di proteine e di grassi di origine animale, ricca di verdure, ortaggi, cereali, legumi, integrata da soia, licopene, the verde, aglio e melograno), ed una regolare attività fisica che riducono fortemente da sole l’incidenza del tumore della prostata e l’aumento di mortalità per tumore della prostata, come si verifica nei paesi asiatici. Solo una minoranza dei tumori della prostata progredisce rapidamente, ma l’esperienza insegna che il tumore della prostata in qualunque età ed in qualunque stadio si trovi alla diagnosi, soprattutto se non trattato progredisce naturalmente e porta alla morte. Con l’affermarsi della prostatectomia radicale entro i 70 anni oltre 10 anni fa si diceva nei congressi “find the tumor and kill it” perché era ed è ancora oggi imperativo affrontare il tumore della prostata quando è ancora confinato alla ghiandola. Alla luce delle più moderne radioterapie, terapie ormonali e soprattutto delle chemioterapie il motto è divenuto”find the tumor and control it”, poiché è possibile curare per lungo tempo anche i tumori sconfinati localmente e metastatici.
Occorre quindi individuare questi tumori prima che si diffondano al di fuori della prostata, ed individuare quelli per cui terapie più aggressive sono necessarie.

Leggi tutto: PSA, PCa3, biopsia prostatica: quale ruolo?

Il naso elettronico per fiutare i tumori

Libero
Giovedì, 3 febbraio 2011
Pag. 22

Tecnica rivoluzionaria
Il naso elettronico per fiutare i tumori
Riprodotto in laboratorio l’olfatto dei cani: percepisce la presenza di malattie e facilita la diagnosi senza ricorrere a metodi invasivi

OLFATTO MIRACOLOSO
Uno studio ha provato scientificamente che i cani riescono a individuare i tumori in stato iniziale nell’uomo. Grazie a questa dote è stato progettato un naso artificiale che riproduce la stessa capacità (Olycom)

MARINELLA MERONI

Leggi tutto: Il naso elettronico per fiutare i tumori

Team multidisciplinare contro il tumore al seno

MANTOVA SALUTE
N° 8 – SPECIALE – Dicembre 2010 – Gennaio 2011
Pag. 11


Team multidisciplinare contro il tumore al seno

Nasce una breast unit per la cura del tumore al seno.

Leggi tutto: Team multidisciplinare contro il tumore al seno

EMESI INDOTTA DA CHEMIOTERAPIA

IL GIORNALE DELLA PREVIDENZA
dei Medici e degli Odontoiatri
Anno XVI - n° 2-2011
Pag. 16-17


L’INTERVISTA
Flavia Longo, specialista in Medicina interna ed Oncologia, è un aiuto oncologo (Dirigente di 1° livello) presso il Policlinico Umberto I, nella Unità Operativa Complessa diretta dal professor Luigi Frati. Svolge l’insegnamento di Oncologia Clinica al IV anno della TI Scuola di Specializzazione in Oncologia dell’Università “La Sapienza” di Roma

 

Leggi tutto: EMESI INDOTTA DA CHEMIOTERAPIA

Contro i tumori si gioca d’anticipo

LA STAMPA
Mercoledì, 19 gennaio 2011
Pag. 28

Contro i tumori si gioca d’anticipo
Partito a Venezia un programma sulle variazioni dei biomarcatori
“Trasformeremo le diagnosi e applicheremo cure personalizzate”

Massimo Cion
Biologo clinico
Ruolo: E’ Direttore del «Centro Regionale Indicatori Biochimici di Tumore» all’Ospedale Civile di Venezia e Direttore Scientifico della Fondazione Abo
Il Sito: HTTP://WWW.FONDAZIONEABO.ORG/

Oncologia
VALENTINA ARCOVIO

Leggi tutto: Contro i tumori si gioca d’anticipo

Informazioni aggiuntive