ISTITUTO ONCOLOGICO MANTOVANO

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO PER LO STUDIO E LA TERAPIA MEDICA DEI TUMORI

Convenzionato con ASST Carlo Poma di Mantova

L’ Istituto Oncologico Mantovano è una associazione senza fini di lucro, nata nel 1989, per perseguire finalità di solidarietà sociale nel campo dell’assistenza socio-sanitaria a faore dei malati di tumore e dei loro famigliari.

Lo IOM per attuare la sinergia derivante dalla posizione di Onlus di riferimento della Struttura Complessa di Oncologia Medica ed Ematologia e della Struttura Complessa di Cure Palliative dell’Azienda Ospedaliera”Carlo Poma” si avvale di oltre 60 (sessanta) volontari (appositamente formati), che operano con turni programmati fornendo varie tipologie di servizio nei confronti dei pazienti ricoverati nei Reparti di degenza o che accedono al Day Hospital delle suddette Strutture e dei loro familiari.

IOM - ODV logo

Chi siamo

L’Istituto Oncologico Mantovano (IOM – onlus) è sorto oltre vent’anni fa con la finalità di essere a fianco dei pazienti oncologici per migliorare la loro qualità di vita, sia attraverso l’accoglienza nei luoghi di cura,sia attraverso l’accompagnamento relazionale e l’ascolto durante i percorsi terapeutici, avvalendosi di volontari appositamente formati, nonché di medici incaricati, con borse di studio, da affiancare all’organico ospedaliero nella ricerca e cura. L’attività, inizialmente svolta  nell’ambito della Struttura complessa di Oncologia medica ed Ematologia, ha visto un graduale potenziamento con la crescita dei bisogni assistenziali che il costante aumento della patologia imponeva.

In questo contesto,dopo l’istituzione di un Servizio di Psiconcologia, condotto da professioniste qualificate all’interno del reparto, a disposizione dei pazienti e loro familiari, lo IOM ha partecipato in sinergia con l’Ospedale “C.POMA”, la Fondazione Comunità Mantovana e la Cooperativa Il SOLCO a realizzare il Progetto triennale “Dimissioni Protette” che si può definire il primo esperimento in provincia di Mantova, di cure palliative sia in Struttura (il Posto delle Fragole) sia a domicilio. 

Le competenze dello IOM, in progressivo sviluppo, hanno permesso di sostenere in sinergia con la Direzione dell’Azienda Ospedaliera “C:Poma” la realizzazione di altri importanti progetti quale il”RISK MANAGEMENT”, in grado di ottimizzare i processi terapeutici analizzati e di diminuire il rischio clinico ad essi legato, e la realizzazione del Progetto di trapianto autologo di cellule staminali del sangue periferico che ha permesso a decine di pazienti di evitare la migrazione presso Ospedali di altre province.

 

Con la conclusione dell’attività del Progetto “Dimissioni Protette” si è registrata da parte dell’Azienda Ospedaliera “C.Poma” la realizzazione della Struttura Complessa di Cure Palliative, comprendente l’Hospice (10 letti in camere singole) e la ospedalizzazione domiciliare. Lo IOM è diventato Onlus di riferimento anche di tale Struttura, favorendo iniziative di potenziamento e di miglioramento della qualità dei servizi anche attraverso il sostegno di corsi di formazione del personale sanitario.

Nell’ambito delle iniziative dirette al miglioramento della qualità di vita dei pazienti oncologici, in considerazione che dati sempre più significativi suggeriscono come la percentuale di sopravvivenza sia strettamente correlata anche all’atteggiamento psicologico,  lo IOM ha realizzato presso la propria Sede, in spazio appositamente strutturato, un Laboratorio Estetico dove personale specializzato aiuta a riacquistare una immagine positiva della persona provata dalla malattia; sostiene inoltre l’attività dell’Ambulatorio di consulenza genetica oncologica (GCO) istituto per la valutazione del rischio genetico individuale e familiare e rappresenta il volontariato all’interno del DIPO (Dipartimento Provinciale Oncologico).

Nel corso dell’anno 2012 lo IOM ha visto la propria attività estendersi in altri settori, collegati alla patologia oncologica, quali il SIMT ( Servizio Immunoematologia e Medicina Trasfusionale) e la Struttura Semplice di Chirurgia Senologica.

È’ attiva la partecipazione in rete, con altre associazioni, a programmi di assistenza in favore degli ammalati oncologici. Da ricordare l’attività di divulgazione e informazione sulle tematiche inerenti terapia e prevenzione delle malattie oncologiche svolta in varie sedi della provincia. Particolare rilievo riveste l’attività di prevenzione  e diagnosi precoce svolta dallo IOM a livello degli Istituti scolastici superiori attraverso corsi formativi svolti con l’ausilio di Medici e personale Sanitario del “C.POMA”.

 

COSA FACCIAMO

Istituto Oncologico Mantovano (IOM)

L’ Istituto Oncologico Mantovano (IOM) è una associazione senza fini di lucro, nata nel 1989, per perseguire finalità di solidarietà sociale nel campo dell’assistenza socio-sanitaria a faore dei malati di tumore e dei loro famigliari.

Volontari

L’Istituto Oncologico Mantovano (IOM) è costituito da persone che hanno deciso di mettere a disposizione tempo, energie e competenze professionali per alleviare e per migliorare la qualità della vita dei pazienti.

Presenza discreta in ospedale

L’Istituto Oncologico Mantovano (IOM) vuole essere una presenza attiva e discreta, agendo in stretta collaborazione con gli operatori sanitari della Struttura Complessa di Oncologia Medica ed Ematologia e della Struttura Semplice di Cure Palliative presso l’Azienda Ospedaliera “Carlo Poma “

Dove siamo e dove operiamo

SEDE E SEGRETERIA PRESSO AZIENDA OSPEDALIERA “CARLO POMA” – PALAZZINA 25A – VIA LAGO PAIOLO 10 – 46100 MANTOVA

STRUTTURA COMPLESSA DI ONCOLOGIA MEDICA ED EMATOLOGIA

La struttura complessa di oncologia risponde ai bisogni di salute delle persone affette da patologia oncologica ed ematologica attraverso percorsi condivisi di diagnosi, cura, assistenza, riabilitazione e follow-up sia in regime di ricovero ordinario e diurno, ma anche mediante prestazioni ambulatoriali. Opera in costante sinergia con le strutture sanitarie ed assistenziali del territorio ed in collaborazione con tutte le realtà afferenti al Dipartimento InterAziendale Provinciale di Oncologia (DIPO xx Regione Lombardia) al fine di ottimizzare la risposta alle necessità dei pazienti, ma anche di mantenere ed incrementare il filone della ricerca clinica.

La struttura si proietta nel futuro mediante attività quali incremento della ricerca clinica e translazionale, mantenimento e sviluppo del programma di umanizzazione (Hu-care) e di supporto psicologico a pazienti, familiari ed operatori, gestione rischio clinico. integrazione completa nelle attività delle Reti Oncologica (ROL) ed Ematologica (REL) Lombarde ed infine costante attività di formazione, didattica, aggiornamento delle risorse umane.

STRUTTURA COMPLESSA DI CURE PALLIATIVE – HOSPICE

La struttura fornisce interventi terapeutici ed assistenziali finalizzati alla presa in cura del malato dal momento in cui la malattia di base non risponde più al trattamento terapeutico. Il servizio comprende diversi livelli di assistenza, attraverso la struttura dell’hospice e il servizio di assistenza domiciliare.
L’Hospice è la struttura sanitaria residenziale per malati terminali: luogo d’accoglienza e ricovero temporaneo, si dà come prolungamento e integrazione della dimora del paziente; il servizio dell’Hospice si caratterizza per il superamento dell’aspetto puramente medico della cura, che si arricchisce del sostegno psicologico di esperti operatori per il malato e per i suoi familiari e vicini.
L’assistenza domiciliare è un servizio integrato di cure extra-ospedaliere; esso assicura l’assistenza specialistica al paziente in fase terminale di malattia, quando la terapia volta alla guarigione è superato dalla necessità di forme di assistenza indirizzate al controllo dei sintomi fisici e psico-emozionali del paziente, al fine di perseguire la migliore qualità di vita possibile e una morte dignitosa.
L’équipe della struttura si compone di personale sanitario qualificato: il medico palliatore, lo psicologo, l‘assistente sociale, l’infermiere, il fisioterapista, l’assistente socio-sanitario (ASA, OTA, OSS), volontari. Essa opera a tutela del paziente, obiettivi fondamentali sono la sorveglianza continua, la formazione permanente di tutti gli operatori sanitari nel campo specifico, nonché ricerca ed innovazione nell’ambito di approcci e procedure riguardanti le cure palliative.

Alcuni nostri impegni

L’Istituto Oncologico Mantovano (IOM) grazie all’aiuto dei volontari e ai contributi che otteniamo si impengna attivamente per raggiungere i propri fini istituzionali e ne vogliamo riportare solo alcuni

centro di ascolto

Centro di ascolto

Parte oggi il Centro d’ascolto dei volontari dello Iom, l’Istituto oncologico mantovano, dedicato all’emergenza sanitaria in corso. Il
consiglio direttivo, d’accordo con l’Asst di Mantova, ha deciso di istituire un numero di telefono e un indirizzo di posta elettronica per
consentire ai cittadini di manifestare tutte le loro paure e i loro dubbi sul coronavirus e di ricevere informazioni e, soprattutto,
rassicurazioni.

 

televisori

I televisori dello Iom in stanze stile Gauguin

Alla presentazione della nuova area di degenza senologica riflettori puntati anche sullo Iom,
l’Istituto oncologico mantovano presieduto da Attilio Anserini. Lo Iom ha dotato le stanze di televisori.

 

Le calze aiuteranno lo Iom

Il “Premio Calze 2020”, promosso dal marchio About Socks dell’omonima start up di San Benedetto. In collaborazione con Filmar Spa, Consorzio Filoscozia, About Socks scopre la sua anima più profonda, solidale e di qualità, con l’impegno a destinare il 10% del ricavato all’Istituto Oncologico Mantovano Iom Mantova.

 

Gastroenterologia

Diagnosi dei tumori: donazione dello Iom alla Gastroenterologia

Due nuove pompe di lavaggio a CO2 per il reparto di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva dell’ospedale Poma. Sono le apparecchiature di ultima generazione donate dall’Istituto Oncologico Mantovano Iom che permetteranno al personale medico di ottenere migliori performance diagnostiche e operative con maggior comfort per i pazienti sottoposti a procedure endoscopiche.

Aiutaci ad aiutare

Puoi aiutarci come volontario seguendo il percorso previsto di formazione e/o attraverso una donazione

Come contribuire economicamente

Conto Bancoposta n° 11597465
IBAN = IT47 S 076 01 11500 0 00011597465
MONTEPASCHI di SIENA
IBAN = IT75 C 01030 11509 000007328155
Codice BIC = PASCITM1001
CARIPARMA Credit Agricole
IBAN = IT20 G 06230 11500 000013158214
LE DONAZIONI SONO FISCALMENTE DETRAIBILI
CODICE FISCALE 93011230203
Inserendo il codice nell’apposito spazio di tutti modelli per la denuncia dei redditi, farai ottenere il 5 per 1000 allo IOM.
NON TI COSTA NULLA ma puoi compiere una BUONISSIMA AZIONE

 

Gli ultimi post

PROGETTO “REIKI IN HOSPICE” e ONCOLOGIA

Introduzione Al giorno d'oggi l'efficacia del Reiki è conosciuta e apprezzata anche dalla medicina occidentale, in Italia il Reiki viene applicato soprattutto ai pazienti con problemi oncologici. Fra i centri che hanno inserito il Reiki vi è il Centro di Medicina...

PROGETTO MUSICOTERAPIA

Obiettivi L’obiettivo primario della musicoterapia in cure palliative è quello di promuovere il benessere dell’individuo in termini di armonia ed equilibrio. Il benessere, l’armonia e l’equilibrio possono essere intesi anche come la gestione e la percezione del...

Contattaci

Chiama 0376 223502 o scrivi iom@asst-mantova.it per contattarci

Oppure crivici un messaggio per avere informazioni

4 + 12 =